I Vela: Vincenzo, Lorenzo e Spartaco

Artisti, patrioti, benefattori

Considerati a giusto titolo benefattori del loro Comune di origine, Ligornetto (Canton Ticino), i due più insigni membri della famiglia Vela, gli artisti Lorenzo e Vincenzo ebbero umili origini: il padre Giuseppe Vela (1780-1849), era contadino, la madre Teresa Casanova (1782-1866) teneva una locanda. Come numerosi giovani originari del Mendrisiotto, i due Vela iniziarono giovani a lavorare la pietra nelle vicine cave di Besazio, Viggiù e Saltrio.

03-3 Tell_R

Lo stesso fece il fratello Giovanni, emigrato successivamente a Crema, dove rimase. Lorenzo e Vincenzo, dotati di particolare talento, assursero a fama nel vicino capoluogo lombardo, Milano, che accoglieva i giovani ticinesi sul cantiere della fabbrica del Duomo o nelle aule dell'Accademia braidense. I due scultori non interruppero mai i contatti con il paese natìo, dimostrando il loro attaccamento tramite generosi lasciti al Comune di Ligornetto. Lorenzo fu tra i fondatori della Società di Mutuo Soccorso (1889), mentre Spartaco, unico figlio di Vincenzo e ultimo discendente diretto della famiglia, morto giovane, diede seguito alla volontà del padre, donando la sua Villa, e le collezioni in essa conservate, alla Confederazione, e delineandone il futuro assetto come Museo e come Accademia di Belle Arti. Se per un verso la fede liberale dei tre artisti favorì committenze e frequentazioni degli ambienti risorgimentali e progressisti sia in Lombardia che nel Canton Ticino, d'altro canto diede origine ad aspre ostilità da parte dei conservatori ticinesi, che li consideravano anticlericali.

03-6 pesa con Giustizia_R

Numerose sono le testimonianze della presenza dei Vela nel piccolo villaggio di Ligornetto, dalle lapidi commemorative, alle fontane finanziate e decorate dagli stessi artisti.
Importante per la sua unicità è la tomba di Vincenzo Vela al cimitero di Ligornetto, esempio straordinario di tomba istoriata di uno scultore. Essa rappresenta l'artista defunto giacente, ai cui piedi spicca per raffinatezza di composizione e complessità iconografica un trofeo con riferimenti massonici e con gli attributi dello scultore.

Contatto

Museo Vincenzo Vela
Casella Postale 8
Largo Vincenzo Vela
6853 Ligornetto
Telefono +41 58 481 30 44
Fax +41 91 647 32 41
E-mail

Informazioni
Telefono +41 58 481 30 44/40

Segreteria
Telefono +41 58 481 30 40
Fax +41 91 647 32 41
E-mail

Stampare contatto

https://www.museo-vela.ch/content/vela/it/home/familie-vela/i-vela--vincenzo--lorenzo-e-spartaco.html