I Musei del Mendrisiotto fanno rete

Le cinque istituzioni museali della regione pubblicano – per la seconda volta - un pieghevole comune per promuovere le loro attività. Ma c’è di più: i visitatori di un museo entrano con lo sconto in tutti gli altri, per un gran tour artistico del Mendrisiotto.

Museo Vincenzo Vela, facciata sud
© Museo Vincenzo Vela – foto Mauro Zeni

Il Mendrisiotto, il territorio più a meridione della Svizzera, a confine con la Lombardia, presenta una grande varietà di opere architettoniche e artistiche di pregio, dal medioevo ai giorni nostri. Qui sono nati pittori, scultori e architetti di fama internazionale quali Francesco Borromini, Vincenzo Vela e Mario Botta, fra gli altri. Questa ricchezza si rispecchia nei musei d’arte presenti sul territorio: uno di proprietà della Confederazione (Museo Vincenzo Vela a Ligornetto), uno cantonale (Pinacoteca Züst a Rancate), due cittadini (m.a.x. museo a Chiasso e Museo d’arte a Mendrisio) e uno universitario (Teatro dell’architettura a Mendrisio). Per promuovere la visibilità e la conoscenza di queste istituzioni e agevolarne l’accesso agli interessati, le cinque istituzioni museali hanno pubblicato un pieghevole comune. In lingua italiana e tedesca, segnala le mostre temporanee in programma questa estate, dedicate ai pittori Pietro Guccione (Museo d’arte a Mendrisio), Carlo Storni e Carlo Basilico (Rancate), a «Landscape and Structures» scelte da Jürg Conzett (Teatro dell’architettura,) a Franco Grignani (m.a.x. museo) e a «In-flore-scientia» (al Museo Vincenzo Vela). Ma c’è di più: acquistando il biglietto in uno dei cinque musei si potrà accedere a tutti gli altri beneficiando di una tariffa ridotta, per un gran tour artistico del Mendrisiotto.

https://www-tmp.museo-vela.admin.ch/content/vela/it/home/info/news/news-2019/musei-endrisiotto-fanno-rete.html